Cerca
Close this search box.

Come investire nei Fondi Golden Visa

Un fondo di investimento di 500.000 euro o un fondo di venture capital è uno degli otto tipi di investimento qualificati previsti per la richiesta del visto d’oro.  Questi “fondi Golden Visa” sono un tipo di investimento collettivo in base al quale tutti i partecipanti al fondo investono insieme denaro in azioni o altri investimenti di capitale.

Avviare la richiesta del visto d'oro attraverso i migliori fondi

Parla con gli esperti e ricevi la migliore panoramica delle opzioni di fondi per realizzare il tuo visto d’oro nel 2024

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance1
GDPR compliance2
GDPR compliance3

Fondi Golden Visa in Portogallo

L’intento dei fondi Golden Visa è la capitalizzazione, l’innovazione e lo sviluppo del Portogallo e gli investimenti sono stabiliti dalla legge portoghese. Per questo motivo, i fondi devono avere una scadenza al momento dell’investimento di almeno cinque anni e almeno il 60% del valore degli investimenti deve essere effettuato in società commerciali con sede in Portogallo. Il fondo non può inoltre coprire attività nel mercato immobiliare. Gli investimenti nei fondi Golden Visa sono gestiti dalle cosiddette società di gestione dei fondi d’investimento e sono regolamentati dal Consiglio portoghese per i mercati dei capitali – CMVM, oltre che controllati e valutati da società indipendenti e autorizzate che garantiscono ulteriore sicurezza e trasparenza all’investitore.

Per ottenere il permesso di soggiorno temporaneo, l’investitore deve svolgere e mantenere un’attività di investimento per un periodo minimo di 5 anni. Le attività di investimento che possono dare diritto a un permesso di soggiorno temporaneo sono previste dalla legge in materia. L’attività di investimento può essere svolta direttamente dal richiedente o attraverso una società a responsabilità limitata con un unico azionista costituita in Portogallo (o in un altro Stato membro dell’UE, a condizione che abbia una stabile organizzazione in Portogallo).

Tutti i fondi sono regolamentati dalle autorità portoghesi (CMVM, la Banca del Portogallo, il gestore esterno del fondo e le autorità fiscali). I fondi regolamentati devono garantire la trasparenza, la riduzione del rischio e il controllo, nonché la regolare revisione contabile completa. Alcuni fondi sono sostenuti dal governo portoghese attraverso sovvenzioni o finanziati dall’IFD (Instituição Financeira de Desenvolvimento).

Come posso valutare un fondo d’investimento?

Dopo aver definito l’obiettivo d’investimento, la preferenza individuale per il rischio e il periodo d’investimento, la selezione di un prodotto d’investimento adatto richiede anche la considerazione di altri importanti fattori. Ad esempio, nel caso di fondi con residenza all’estero è necessario osservare gli aspetti legali e fiscali. Occorre inoltre chiarire quanto siano elevati i costi della valutazione.

Chi può investire nei fondi Golden Visa in Portogallo?

Per qualificarsi per un Portugal Golden Visa Fund, i richiedenti devono garantire un trasferimento di capitale dell’importo di € 500.000 per l’acquisizione di quote di fondi di investimento dedicati alla capitalizzazione di società, la cui scadenza, al momento dell’investimento, è di almeno 5 anni e almeno il 60% del valore dell’investimento deve essere effettuato in società commerciali con sede in Portogallo.

Il potenziale investitore deve inoltre:

  • Essere un cittadino non UE/SEE o un cittadino non svizzero
  • Avere più di 18 anni
  • Avere la fedina penale pulita
  • Avere fondi legali sufficienti su cui investire
  • Avere esperienza con strumenti finanziari come azioni societarie, titoli di stato, obbligazioni societarie, fondi, ecc.
  • Invia la prova di avere fondi sufficienti
  • Mostra da dove proviene la fonte dei fondi

I cittadini statunitensi possono richiedere i fondi Golden Visa?

Nel 2016 una risoluzione dell’Assemblea della Repubblica portoghese ha approvato l’accordo con gli Stati Uniti per rafforzare la compliance fiscale e attuare il Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA). Con l’entrata in vigore della FATCA statunitense, tutte le entità finanziarie straniere sono obbligate a identificare i conti dei loro clienti nordamericani (US Persons).

La legge richiede che le istituzioni finanziarie straniere e altre entità straniere non finanziarie riferiscano sulle attività estere detenute dai loro titolari di conti statunitensi o siano soggetti a ritenuta con pagamenti trattenuti. La legge conteneva anche una legislazione che imponeva ai cittadini statunitensi di segnalare i propri conti finanziari esteri e le attività estere.

Esistono fondi qualificati che si occuperanno dei requisiti di rendicontazione del governo degli Stati Uniti. Una volta che gli avvocati hanno fornito un rapporto, i cittadini statunitensi possono quindi effettuare i propri investimenti.

Golden Visa Investment Fund possibilities in Portugal

Vantaggi del fondo d’investimento portoghese Golden Visa

Investire nel Fondo Portoghese Golden Visa offre numerosi vantaggi, tra cui l’esenzione dall’imposta sul reddito per i non residenti sui dividendi dei fondi e sulle plusvalenze. Questi fondi sono regolamentati dalle autorità portoghesi che forniscono ulteriore sicurezza e trasparenza agli investitori. Investendo in Golden Visa Funds potrai beneficiare di:

  • Tasse e tasse basse: gli investimenti in fondi di investimento non comportano tasse e tasse elevate, come nel caso dell’opzione immobiliare.
  • Investimenti sicuri: regolamentati da CMVM, i fondi aderiscono a regole specifiche, sottoponendo i gestori dei fondi a controlli di routine condotti da entità terze. Inoltre, la supervisione è fornita dalla Banca del Portogallo e da una società esterna di gestione dei fondi. Le responsabilità di audit rientrano nell’ambito di competenza dell’autorità fiscale portoghese.
  • Efficienza fiscale: mentre a tutti i redditi da locazione immobiliare si applica un’aliquota fiscale fissa del 28%, i fondi di venture capital offrono efficienza fiscale. I dividendi e le plusvalenze distribuiti agli investitori possono beneficiare di esenzioni fiscali. In alcuni casi, sono previste disposizioni per l’esenzione dalla ritenuta d’acconto sul reddito generato dai fondi, in particolare per gli investitori non residenti fiscalmente.
  • Diversificazione: è possibile allocare 500.000 euro su più fondi, a seconda dei requisiti di investimento minimo. La normativa portoghese impone un livello specifico di diversificazione per questi fondi. Sono in vigore restrizioni per limitare la proporzione che qualsiasi attività o investimento specifico può rappresentare nel portafoglio complessivo del fondo. Ciò garantisce la diversificazione degli investimenti all’interno del fondo, mitigando i rischi per gli investitori.
  • Guadagno potenziale: i rendimenti annuali e i potenziali guadagni di capitale possono variare notevolmente a seconda dell’obiettivo del fondo di investimento e possono superare quelli di altri fondi di investimento associati al programma Golden Visa.
  • Uscita dal fondo: i regolamenti garantiscono agli investitori la possibilità di rivendere le proprie quote del fondo ad altri investitori, convertire le quote in beni immobiliari garantiti dal fondo o uscire dal fondo a loro discrezione.
  • Delega di gestione: il fondo d’investimento è supervisionato professionalmente da specialisti in ogni settore specifico. I gestori dei fondi hanno la responsabilità della gestione e sono incentivati a generare rendimenti affinché gli investitori possano beneficiare delle commissioni di performance.
Svantaggi dei fondi di investimento Golden Visa
  • Mancanza di controllo: il percorso dei fondi di investimento richiede la fiducia in un gestore di fondi esterno che prende le decisioni di investimento e guida la strategia. Alcuni investitori potrebbero sentirsi a disagio con questo livello di controllo limitato.
  • Problemi di uscita: pur rappresentando un vantaggio, molti fondi di investimento in genere includono disposizioni contrattuali che assicurano ai partecipanti che il fondo non verrà sciolto prima di un numero minimo di anni, consentendo ai partecipanti di soddisfare il periodo di tempo richiesto per richiedere la residenza permanente in Portogallo. Tuttavia, potrebbero sorgere potenziali problemi con la rivendita di quote o la vendita del portafoglio.
  • Condivisione dei guadagni: il rendimento potenziale e l’eventuale apprezzamento del capitale sono distribuiti tra gli investitori e i gestori. Le commissioni di gestione e di performance differiranno da un fondo all’altro.
  • Informazioni critiche: i partecipanti sono tenuti a fornire determinati documenti e informazioni essenziali ai gestori dei fondi, che possono includere prove e fonte di reddito
golden visa funds portugal

Quali tipi di profili di rischio esistono?

Un profilo di rischio è vitale affinché gli investitori Golden Visa allineino la loro propensione al rischio con i corrispondenti profili di rischio di ciascuno dei fondi Golden Visa. Non esiste una legislazione riguardante i diversi profili di rischio degli investimenti. Tuttavia, le designazioni più comuni sono:

  • Conservatore o prudente (percorso di fondi adatto per Golden Visa): il profilo meno rischioso che in genere ha un rendimento inferiore e un potenziale di rialzo inferiore. Focalizzata sulla preservazione del capitale piuttosto che sui profitti.
  • Equilibrato o moderato (percorso di fondi adatto per Golden Visa): rischio medio. La maggior parte dei fondi rientra in questa categoria poiché cerca di bilanciare i rendimenti medi attraverso progetti di sviluppo e investimenti in imprese in crescita.
  • Audace o aggressivo (percorso di fondi non adatto per Golden Visa): il profilo più rischioso con un grande potenziale di breakout.

Come posso investire in un fondo Golden Visa in Portogallo?

  • Decidere il piano di investimenti;
  • Aprire un conto bancario in Portogallo;
  • Firmare i documenti del fondo;
  • A questo punto saranno necessari tre documenti:
    – Due documenti bancari: a) prova del bonifico internazionale alla banca e b) prova del pagamento del fondo. Entrambi i documenti verranno forniti dalla banca;
    – Un documento del fondo (prova dell’acquisizione di un fondo specifico) rilasciato dal gestore del fondo;
  • Con i tre documenti, il tuo avvocato può continuare il processo GV.
  • Richiedi il Golden Visa e mantieni l’investimento per 6 anni.

I documenti che ti servono

  • Dichiarazione dell’istituto di credito autorizzato o registrato nel territorio nazionale presso il Banco de Portugal, attestante l’effettivo trasferimento di un importo pari o superiore a quanto richiesto;
  • Certificato comprovante la proprietà delle quote del fondo di investimento di partecipazione, rilasciato dall’ente responsabile del mantenimento di una versione aggiornata registrata dei detentori delle quote di partecipazione, secondo i termini della legislazione portoghese;
  • Dichiarazione rilasciata dalla società di gestione del rispettivo fondo di investimento, attestante la fattibilità del piano di capitalizzazione, la scadenza di almeno cinque anni e la destinazione di almeno il 60% dell’investimento in società commerciali con sede nel territorio nazionale;
  • Certificato di registrazione commerciale, se l’investimento viene effettuato tramite una società con un unico socio.

Cosa devo cercare in un fondo di investimento?

Le fonti di informazione preferite dipendono dalle esigenze informative e dagli interessi dell’investitore, nonché dal tipo e dall’importo dell’investimento. Per un portafoglio di fondi gestito attivamente con fondi azionari il bisogno di informazioni è sicuramente maggiore rispetto a un piano di risparmio a lungo termine con fondi Bond Golden Visa. Ecco le seguenti fonti di informazione:

  • Il valore delle singole posizioni in titoli viene evidenziato nell’estratto conto mensilmente, trimestralmente o annualmente. Per gli acquisti e le vendite avvenuti nel corso dell’anno, nel calcolo della performance occorre tenere conto anche dei movimenti del conto.
  • È possibile accedere ai grafici delle prestazioni dei fondi dai database dei fondi. Ciò richiede l’inserimento dell’ISIN esatto del fondo (vedi qui un esempio di dati su performance, rischi o costi dei fondi negli ultimi anni).
  • Le schede informative e le schede prodotto delle società di fondi mostrano lo sviluppo del valore dei fondi Golden Visa, compresi ulteriori dati sulla struttura del portafoglio, sul rischio e sulla gestione dei fondi, ecc. Queste schede informative sono disponibili sui siti web delle società di fondi. Un elenco di tutte le società di fondi austriache può essere trovato qui, mentre una panoramica di tutte le società di fondi straniere attive in Austria si trova qui.
  • Per coloro che sono particolarmente interessati ad una struttura dettagliata del portafoglio del fondo, i rapporti semestrali e annuali rappresentano la fonte di informazioni più importante. I prospetti di vendita e soprattutto i prospetti semplificati rappresentano una fonte di informazioni molto importante e utile prima dell’acquisto di un fondo. Questo perché le informazioni sui costi (TER – Total Expense Ratio) e sul fatturato (PTR – Portfolio Turnover Ratio) dei fondi si trovano qui.
golden visa funds portugal

Che tipo di fondi Golden Visa esistono in Portogallo?

a) Fondi specificamente concepiti per gli Investitori Golden Visa

Questi fondi sono progettati esclusivamente per gli investitori Golden Visa. Di solito offrono la possibilità di avere una durata corrispondente o l’opzione di prelievo anticipato e accettano investimenti da 500.000 euro. Questi fondi golden visa sono spesso incentrati sulla conservazione del capitale degli investitori e sul pagamento di qualche tipo di dividendo annuale;

b) Fondi di capitale di rischio tradizionali

Questi fondi sono normalmente investiti in aziende tecnologiche in fase iniziale e media con previsioni di crescita globale. A volte gli investimenti minimi sono più alti della soglia di 500.000 euro, con una durata del fondo fissa di oltre 10 anni. Il rischio è più elevato, ma anche i potenziali guadagni sono più alti. L’obiettivo è massimizzare le plusvalenze all’uscita, senza pagare dividendi annuali;

c)  Fondi di private equity tradizionali

Questi fondi sono tipicamente investiti in mercati o entità finanziarie più tradizionali, talvolta con un focus sui dividendi annuali. L’investimento minimo può essere più elevato rispetto alla soglia di 500.000 euro e la durata del fondo può arrivare fino a oltre 10 anni, con un rischio spesso medio-alto e una conseguente aspettativa di guadagno.

Fondi Golden Visa in Portogallo: commissioni e costi

La struttura tariffaria tradizionale dei fondi è denominata “Due e Venti” (2/20), che consiste in una commissione di gestione del 2% e una commissione di performance del 20%.

La commissione di gestione è una commissione fissa addebitata sul totale delle attività in gestione (AUM) del fondo ed è apparentemente utilizzata per sostenere i costi operativi del fondo.

La commissione di performance, invece, viene addebitata sugli utili realizzati dal fondo e viene utilizzata per premiare i gestori e i dealer dei fondi, con bonus per aver sovraperformato il mercato.

Una commissione di gestione fissa del 2% garantisce che il fondo possa sopravvivere a una recessione economica se il fondo è esposto negativamente ad asset prociclici, mentre il tasso di performance del 20% garantisce che il fondo abbia sempre l’incentivo a fornire rendimenti assoluti e non sia semplicemente rispetto all’investimento.

La giustificazione comunemente postulata per la struttura tariffaria Two e Twenty è che raggiunge un delicato equilibrio tra la salvaguardia della sostenibilità finanziaria della società di gestione del fondo e, allo stesso tempo, la creazione di incentivi affinché i gestori dei fondi forniscano solidi rendimenti assoluti.

Se i gestori dei fondi sono in grado di generare profitti straordinari, il pagamento delle commissioni di performance ai gestori degli investimenti può essere un prezzo che vale la pena pagare.

Strutture tariffarie alternative
Mentre il taglio dei tassi rende i fondi tradizionali più attraenti per gli investitori, sofisticate strutture tariffarie che collegano la remunerazione più vicino alla performance, offrono un meccanismo alternativo per migliorare le condizioni degli investitori.

Ad esempio, molti fondi utilizzano un “high watermark” per garantire che i gestori dei fondi non vengano pagati in eccesso in commissioni di performance a seguito di un deprezzamento seguito da un apprezzamento compensativo del valore patrimoniale netto (NAV) del fondo. Senza un high watermark, i gestori dei fondi guadagnerebbero commissioni di performance due volte rispetto allo stesso aumento generale del valore patrimoniale – il cosiddetto “double-dipping” – che è considerato da molti investitori una situazione ingiusta.

Questo di solito è combinato con un complesso meccanismo contabile chiamato “perequazione”, che garantisce che tutti gli investitori mantengano lo stesso NAV per azione. In altre parole, la perequazione relativizza l’high watermark per ciascun investitore, impedendo ai nuovi investitori di trarre vantaggio dal pagamento di commissioni di performance a causa di un elevato watermark pre-investimento.

Inoltre, un numero crescente di fondi utilizza ostacoli per garantire che i gestori dei fondi non siano ricompensati per prestazioni che non superano quanto si sarebbe potuto ottenere attraverso una strategia di investimento passiva. L’ostacolo può essere addebitato a un tasso fisso o collegato a un indice di mercato appropriato e viene utilizzato per attualizzare la commissione di performance in modo che i gestori dei fondi vengano ricompensati solo per una performance di mercato superiore.

Mentre per gli “ostacoli soft”, le commissioni di performance vengono addebitate sul rendimento dell’intero fondo (a condizione che venga superata la commissione minima) per gli “ostacoli difficili”, i gestori di fondi guadagnano commissioni solo sui rendimenti che superano il tasso di riferimento.

L’importanza di una decisione informata

Nell’ambito degli investimenti in continua evoluzione, l’importanza di un processo decisionale informato non può essere sopravvalutata. Gli investitori dovrebbero dare priorità a una riflessione ponderata quando scelgono un fondo appropriato per il loro investimento. È fondamentale esaminare meticolosamente la documentazione legale e valutare la competenza dei gestori di fondi.

Se stai pensando di investire in Golden Visa Funds in Portogallo ma non sai da dove cominciare, ti consigliamo vivamente di selezionare un partner che ti guiderà attraverso le complessità dei Golden Visa Funds.

Offrendo competenza, trasparenza e un approccio personalizzato per raggiungere gli obiettivi di investimento individuali, l’impegno del team di Pearls of Portugal è quello di fornire agli investitori informazioni complete per il loro viaggio Golden Visa. Sentiti libero di contattarci e avviare la tua richiesta di visto d’oro oggi!

Frederik
Frederik Pohl, CEO
Prenotate subito una consulenza gratuita con uno dei nostri esperti!
Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance1
GDPR compliance2

How can we help you?

English • Portuguese • Spanish • German • Italian •  French

Schedule a meeting

Call us now

Send us a message

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance1
GDPR compliance2
Newsletter

Come possiamo aiutarvi?

Inglese – Portoghese – Spagnolo – Tedesco – Italiano – Francese

Pianifica una riunione

Chiamateci ora

Inviaci un messaggio

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance1
GDPR compliance2
Newsletter
pearls of portugal

Contattateci e il nostro team risponderà a tutte le vostre domande.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance 1
GDPR compliance 2
Newsletter

Non perdetevi le offerte e le novità!

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere le ultime novità e offerte!

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Interessi: