Cerca
Close this search box.

La fine del SEF in Portogallo: che cosa comporta?

Il SEF (Serviços de Estrangeiros e Fronteiras), o Servizio Stranieri e Frontiere, è ufficialmente terminato, dopo l’annuncio della sua riforma nel 2021. L’Agência para a Integração, Migrações e Asilo (AIMA) è ora l’ente ufficiale che si occupa di migrazione e integrazione in Portogallo. Vediamo perché è successo e cosa può comporta.

Frederik Pohl
Frederik Pohl, CEO
Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance1
GDPR compliance2
Newsletter

Le competenze precedentemente detenute dal SEF saranno ora trasferite a sette diversi organismi. La sicurezza sarà trasferita al PSP, al GNR e al PJ (autorità portoghesi), mentre le funzioni amministrative relative ai cittadini stranieri saranno trasferite alla nuova agenzia e all’Istituto di registrazione e notariato (IRN). Ci sarà anche un’Unità di Coordinamento delle Frontiere e degli Stranieri, che opererà sotto il Segretario Generale del Sistema di Sicurezza Interna, mentre alcuni ispettori saranno trasferiti all’Autorità Fiscale Portoghese.

Quando il governo portoghese ha deciso di porre fine al SEF?

La separazione delle attività di polizia dall’immigrazione e visa attività del SEF era già prevista nel programma del precedente governo, ma è stato solo dopo la morte di un cittadino ucraino presso le strutture del SEF all’aeroporto di Lisbona, nel 2020, che si è iniziato a discutere pubblicamente dell’estinzione del SEF. La fine ufficiale del servizio è stata approvata dal Parlamento portoghese il 22 ottobre 2021.

La decisione è stata poi continuamente rinviata, fino a quando, il 29 ottobre 2023 – più di due anni dopo – è stata ufficializzata.

sef portugal

Come saranno suddivisi gli attuali funzionari SEF?

I lavoratori sono 1.708, di cui 1.043 ispettori e 665 funzionari non di polizia. Il personale non di polizia passerà all’AIMA (Agenzia per l’integrazione, la migrazione e l’asilo) e all’Istituto dei registri e dei notai (IRN).

Gli ispettori di polizia saranno trasferiti alla Polícia Judiciária (polizia investigativa penale portoghese), mentre alcuni resteranno temporaneamente presso la PSP e la GNR. Ci sono anche ispettori che possono andare all’Autorità fiscale, all’AIMA e all’Unità di coordinamento delle frontiere e degli stranieri.

La PSP sarà responsabile del monitoraggio, dell’ispezione e del controllo delle frontiere aeroportuali, nonché della gestione dei centri di installazione temporanea negli aeroporti, mentre il GNR sarà responsabile del monitoraggio, dell’ispezione e del controllo delle frontiere marittime e terrestri, compresi i terminal delle crociere. Il PJ si occuperà delle indagini sull’immigrazione illegale e sul traffico di esseri umani.

Unità di coordinamento delle frontiere e degli stranieri – “Mini-SEF”?

La responsabilità passerà ora nelle mani dell’Unità di Coordinamento delle Frontiere e degli Stranieri (Unidade de Coordenação de Fronteiras e Estrangeiros o UCFE), che opererà alle dipendenze del Segretario Generale del Sistema di Sicurezza Interna, Paulo Vizeu Pinheiro, sarà diretta da un coordinatore generale, il cui nome non è ancora noto, e sarà inizialmente composta da personale SEF, essenzialmente ispettori.

Il nuovo organismo, già soprannominato “mini-SEF“, ha il compito di ereditare parte delle funzioni del SEF e mira a soddisfare le esigenze esistenti e a evitare lacune, vincoli o interruzioni.

Secondo il Sistema di Sicurezza Interna, questa unità lavorerà “in stretto coordinamento funzionale e tecnico con le forze e i servizi di sicurezza”, compresi i già citati PSP, GNR, PJ, AIMA e IRN.

Cosa farà l’AIMA?

L’Agenzia per l’Integrazione, la Migrazione e l’Asilo succederà alla SEF e all’Alto Commissariato per la Migrazione, che sarà anch’esso abolito. L’AIMA sarà responsabile delle questioni amministrative relative ai cittadini stranieri in Portogallo – ossia i permessi di soggiorno, i processi di rilascio dei visti e i rifugiati – ereditando dalla SEF circa 300.000 casi di legalizzazione di immigrati in sospeso.

Cosa significa per gli stranieri la fine della SEF in Portogallo?

La SEF è stata abolita e i suoi servizi sono stati divisi con l’intento di migliorare la migrazione portoghese. Ciò significa che, gradualmente, i problemi del SEF diminuiranno, come i lunghi tempi di attesa per ottenere la documentazione e prenotare gli incontri.

Condividi sui social media

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

How can we help you?

English • Portuguese • Spanish • German • Italian •  French

Schedule a meeting for:

Real estate

Call us now

Send us a message

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance1
GDPR compliance2
Newsletter

Come possiamo aiutarvi?

Inglese – Portoghese – Spagnolo – Tedesco – Italiano – Francese

Fissare un incontro per:

Chiamateci ora

Inviaci un messaggio

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
GDPR compliance1
GDPR compliance2
Newsletter
pearls of portugal

Non perdetevi le offerte e le novità!

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere le ultime novità e offerte!

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Interessi: